Disabilità e DRONE

Siamo lieti e orgogliosi di comunicare l'avvenuto accordo tra ANMIL - Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi sul Lavoro - e TuttoDRONE; il fine principale di questa convenzione è di offrire la possibilità "a tutti" di diventare Pilota di DRONE.


Il drone è un velivolo che necessita di un pilota, il quale, da terra, controlla tutte le operazioni di volo; da qui possiamo ipotizzare che, anche coloro i quali hanno subito danni fisici e hanno limitate le proprie capacità motorie, possano cogliere delle opportunità di crescita professionale diventando pilota di DRONE.

Il progetto Disabilità - TuttoDRONE ha come obiettivo l’avvicinamento di soggetti con difficoltà motorie al mondo dei droni come opportunità professionale, ed il ricollocamento degli stessi nel mondo lavorativo, proprio in virtù dell'importante ruolo che, questa tecnologia, riveste nel nostro tempo e nella nostra società.

Ciò che noi proponiamo è un percorso abilitativo per piloti SAPR, Sistema Aeromobile Pilotaggio Remoto, in area Basica per la Categoria VL (da 0,3 a 4,0 Kg).
La riqualificazione di soggetti diversamente abili passa attraverso l'insindacabile dato di fatto che l'utilizzo del DRONE è, senza dubbio, in grado di parificare gli stessi a persone in completa abilità motoria.

Né gli uni, né gli altri avranno la possibilità di salire a bordo del DRONE, ma da terra, entrambi potranno sfruttarne le caratteristiche tecniche e la sola ed unica differenza sarà dovuta dall'abilità del pilota di manovrare il mezzo.

Richiedi informazioni

Nome
E-mail
Telefono
Citta
Messaggio